CA' REZZONICO - MUSEO DEL SETTECENTO VENEZIANO A VENEZIA - ALBERGHI, B&B E APPARTAMENTI VICINO A CA' REZZONICO - MUSEO DEL SETTECENTO VENEZIANO
Alberghi, hotel, appartamenti e bed & breakfast a Venezia
L'assistenza telefonica riguarda soltanto le prenotazioni di appartamenti.
N.b.: In nessun caso vengono forniti recapiti telefonici delle strutture

Visualizza il numero per l'assistenza

0689562539
Dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 19.00

Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano

Ca' Rezzonico è uno dei più famosi palazzi di Venezia, e si trova nel sestiere di Dorsoduro.
Il grandioso palazzo, ora sede del Museo del Settecento veneziano, venne costruito a partire dal 1649 per la nobile famiglia Bon, su progetto del massimo architetto del barocco veneziano, Baldassarre Longhena, ma la sua morte nel 1682 e la quasi contemporanea morte del committente causarono la sospensione dei lavori, lasciando il palazzo incompiuto con solamente la faccia nobile verso il Canal Grande e un primo piano coperto da travi in legno.

Nel frattempo, la famiglia Rezzonico - originaria della Lombardia - si era trasferita a Venezia e Giambattista Rezzonico nel 1751 acquistò il palazzo e ne affidò il completamento a Giorgio Massari, uno dei più affermati professionisti del medio Settecento veneziano. I lavori procedettero con rapidità e nel 1756 l'edificio risultò completato.

Mentre la prestigiosa facciata sul Canal Grande e il secondo piano nobile seguivano l’originario progetto longheniano, Massari abbellì il retro del palazzo, costruendovi il sontuoso accesso da terra, il magnifico scalone d'onore e l'imponente salone da ballo, eliminando il solaio del secondo piano. Contemporaneamente alla conclusione dei lavori, si diede il via anche alla decorazione dell’edificio, con l’intervento dei maggiori pittori allora attivi a Venezia: Giambattista Crosato, autore degli affreschi del salone in collaborazione col quadraturista Pietro Visconti, Giambattista Tiepolo, cui spettano i due soffitti realizzati in occasione delle nozze tra Ludovico Rezzonico e Faustina Savorgnan, il giovane Jacopo Guarana e Gaspare Diziani. Il palazzo fu finito giusto due anni prima dell'elezione a papa di Carlo Rezzonico, fratello del Giambattista, col nome di Clemente XIII. La famiglia si estinse nel 1810. Il palazzo subì poi varie cessioni. Fra i proprietari lo scrittore Robert Browning, e il conte e deputato Lionello Hirschell de Minerbi, che nel 1935 lo cedette al Comune di Venezia.
Attualmente è sede del Museo del '700 veneziano, un museo grandioso e suggestivo che, oltre a ricostruzioni di ambienti con mobili e suppellettili dell'epoca, ospita importanti opere pittoriche del Canaletto, Francesco Guardi, Pietro Longhi, Tintoretto, nonché dei Tiepolo e per finire al terzo piano si può vedere una farmacia con locali originali dell'epoca e la ricchissima collezione di dipinti donata da Egidio Martini.

Come raggiungere il Museo:
Dalla Stazione Ferroviaria (Santa Lucia) con i vaporetti delle linee 1 e 3, fermata Ca' Rezzonico.

Apertura al pubblico:
Dal 22 marzo al 2 novembre dalle ore 10 alle 18 (biglietteria 10 - 17).
Dal 3 novembre al 21 marzo dalle ore 10 alle 17 (biglietteria 10 - 16).
Chiuso martedì e 1 gennaio, 25 dicembre, 1 maggio.

 





Cerca hotel, B&b e appartamenti nei pressi di Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano:


Alberghi vicino a Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano | Appartamenti vicino a Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano | B&B vicino a Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano

Check in:
   Check out:   
Adulti/stanza:        Alloggio:
  1. Inserisci le date del tuo soggiorno
     
  2. Potrai successivamente filtrare e ordinare i risultati per prezzo, categoria, zona, vicinanze
Chi siamo |  Contattaci |  Siti utili Alberghi, appartamenti e bed & breakfast a Roma


Network di portali e siti per la ricerca e prenotazione on line di alloggi in tutto il mondo.
Hotel nel mondo

Hotel in Italia

Alberghi in Spagna
Case vacanza in Sicilia

Hotel e B&b a Roma

Software gestione prenotazioni on line hotel